Caratteristiche Tipiche delle tende Plissè

Campo di impiego / stanza umida:

In base alla normativa DIN EN 13120:2009 tutte le stanze possono definirsi umide.

Esiste una differenziazione relativa a stanze con umidità dell’aria bassa, media, alta e molto alta (L1 – L4).

La categoria L5 (ambiente inospitale) include tutte le zone che non sono considerate aree umide secondo la norma sopra menzionata DIN EN.

Le nostre tende plisse possono essere utilizzate in accordo conla normativa DIN EN13120:2009 in tutte le stanze con una umidità dell’aria bassa, media (per es cucine private e bagni), alta e molto alta.

 

UTILIZZI PLISSE E DUETTE®

I nostri prodotti non si possono utilizzare:

>> in stanze non sufficentemente ventilate

>> nelle saune e piscine/bagni pubblici

>> in aree in cui sarebbero in contatto diretto con acqua corrente, come per esempio tende da doccia

>> in zone con una cattiva atmosfera

>> in zone all’aperto come tetti e terrazzi / tra doppie porte

 

UTILIZZI E CARATTERISTICHE TIPICHE

La funzionalità è stata testata considerando le più moderne tecnologie. Il prodotto è certificato con il marchio di qualità

VIS – VIS Q (per i tessuti) e VIS QT (per la meccanica).

Di seguito maggiori informazioni e indicazioni generali sulle caratteristiche tipiche delle tende Plisse:

 

1. Informazioni Generali.


 

1.1. Distanza di osservazione per la revisione di tende Plisse - DUETTE

 

Per un’ispezione professionale:

80 –100 cm, su tre lati, dall’interno, la visione esterna potrebbe essere insufficiente per una corretta valutazione.

Nota Bene: Un difetto deve essere visibile a colpo d’occhio e non cercato.

 

 

1.1.1. Revisione contro luce

Il controllo andrebbe fatto contro luce.

 

1.1.2. Nessuna sorgente di luce aggiuntiva / no faretti

Durante l’ispezione non andrebbero usate altre fonti di luce (es. Faretti). Fonti di luce non naturali andrebbero quindi evitate.

1.2. Variazione della curva verticale/orizzontale di una tenda plisse 

La deviazione orizzontale in larghezza e quella verticale in altezza non devono superare i10 mm. Questo se l’installazione fissa è stata fatta seguendola norma DIN EN13120:2009, considerando una discesa e salita complete così come lo stop nel mezzo della finestra, in un ambiente con temperatura tra i 23 °C+/-5 °C.

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 1.3. Altezza del sistema

L’altezza del prodotto è misurata quando la Plisse è completamente abbassata partendo dallo spigolo del profilo superiore fino a quello del profilo inferiore.

Devizioni dimensionali in tolleranza (misurate ad un temperatura tra23 °C+/-5 °C):

Altezza fino a 2 mt – tolleranza di circa 5 mm

Altezza superiore a 2 mt – tolleranza di circa 8 mm

Nota Bene: L’altezza delle plisse può variare dopo la produzione, poiché la lunghezza delle corde può cambiare in base alle condizioni dell’ambiente (umidità, temperatura, raggi UV etc etc).

 

 

1.4. Sporgenza delle pieghe

La tolleranza accettabile della sporgenza delle pieghe è di circa 1 mm.

 

 

 

 

 

 

 

1.5. Allungamento del tessuto (nel caso di plisse)

 

In base al tessuto usato e al modello le tende plisse possono allungarsi nella parte superiore (il tessuto sembra piatto e le pieghe sono visibili solo nella parte inferiore).

La regola che si applica in questi casi è che la contestazione è valida solo se il tessuto non presenta pieghe nell’utilizzo del sistema (= danno funzionale).

Nel caso delle tende modello DUETTE è possibile ridurre tale effetto grazie alle misure più grandi e alla struttura a nido d’ape.

 

 

 

 1.5.1. Effetto a ventaglio per alcuni specifici modelli

Nel caso di alcune forme speciali i tessuti a nido d’ape / DUETTE possono presentare curvature del tessuto laddove non è presente il profilo.

 

 

1.6. Irregolarità nella struttura delle pieghe


 

1.6.1. Ondulazione nella zona vicino al profilo inferiore

La struttura delle pieghe può variare con una tolleranza accettabile di3 mmvicino al profilo inferiore.

 

 

 

 

 

 

 

1.6.2. Ondulazione delle pieghe

A causa del fissaggio a caldo delle pieghe, nel processo di produzione, potrebbe presentarsi una leggera ondulazione nella parte finale delle pieghe.

 


Nota Bene:

In qualsiasi caso, qualora si verifichi tale situazione, è necessario verificare che il sistema sia stato installato in modo appropriato. (Scorrimento corde, profili e tessuto etc etc) (punti 1.9.1./1.9.2.).

 

1.7. Valutazione ottica delle plisse

Sfilacciamenti, macchie, cambi di colore e rotture che non sono dovuti ad una causa meccanica sono da considerarsi motivo di contestazione solo nel caso in cui hanno cambiamenti nell’aspetto della superficie (da1 a3 diversità fino ad 1 mm² visibili solo con supporti ottici non vengono considerate).

 

1.8. Bordi e fili laterali sporgenti

Nel caso del taglio a caldo sia il calore che l’attrito possono portare allo scioglimento delle fibre nella zona tagliata. Questo processo previene lo sfrangiamento del tessuto. Fattori esterni (per es. frequenti movimentazioni e impatto meccanico sui bordi grezzi) potrebbe danneggiare questa saldatura nella zona del bordo e i singoli fili potrebbero essere visibili.

Normalmente i fili vengono rimossi dall’azienda. Qualora si ripresentassero durante l’uso, sono da rimuovere accuratamente con forbici o con una taglierina termica nel punto più vicino possibile di giuntura.

Nota Bene: Tirare i fili lateralmente sporgenti potrebbe causare danni irreversibili.

 

1.9. Trama asimmetrica

Quando i tessuti vengono prodotti, sono esercitate delle forze tra trama e ordito che interagiscono tra loro creando zone di tensione e stiramento. Durante la produzione agiscono forze di intensità differente sul tessuto, in base al filato e alla sua densità.

L’impatto di queste forze può portare ad un intreccio tra trama e ordito da cui non sempre ne risulta un angolo perfetto.

Nel caso dei moderni modi di tessere, distorsioni del tessuto del 2% circa sono possibili.

 


2.0. Torsioni (senza fermo peso)

Nel caso di installazioni senza fermo peso (in particolare con tessuti DUETTE) potrebbe verificarsi una torsione del lato inferiore rispetto a quello superiore.

La torsione non dovrebbe eccedere la misura di20 mm.

 

Specifiche dei materiali

Soprattutto nel caso dei tessuti sono possibili leggere variazioni di partita, soprattutto nel bagno. Per questa ragione le richieste di garanzia da parte dell’acquirente non sono accettate. Cambiamenti in colore, restringimenti o allungamenti potrebbero verificarsi anche per una intensa esposizione alla luce solare, entro i limiti previsti dal DIN (standard industriale tedesco).

 

Con riserva di cambiamenti tecnici.